Archivi della categoria: Vangelo del giorno

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 11 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 19,31-37) Era il giorno della Parascève e i Giudei, perché i corpi non rimanessero sulla croce durante il sabato – era infatti un giorno solenne quel sabato –, chiesero a Pilato che fossero spezzate loro le gambe e fossero portati via. Vennero dunque i soldati e spezzarono le gambe all’uno e all’altro che erano stati crocifissi insieme con lui. Venuti … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 11 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 10 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,20-26) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico infatti: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli. Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 10 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 9 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,17-19) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 9 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Martedì 8 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5, 13-16) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Martedì 8 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 7 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,1-12) In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 7 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 6 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 14,12-16.22-26) Il primo giorno degli àzzimi, quando si immolava la Pasqua, i discepoli dissero a Gesù: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d’acqua; seguitelo. Là dove entrerà, dite al padrone di casa: “Il Maestro … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 6 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 5 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,38-44) In quel tempo, Gesù [nel tempio] diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa». Seduto di fronte al … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 5 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 4 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,35-37) In quel tempo, insegnando nel tempio, Gesù diceva: «Come mai gli scribi dicono che il Cristo è figlio di Davide? Disse infatti Davide stesso, mosso dallo Spirito Santo: “Disse il Signore al mio Signore: Siedi alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici sotto i tuoi piedi”. Davide stesso lo chiama Signore: da dove risulta che è suo … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 4 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 3 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,28b-34) In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 3 giugno 2021 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 2 giugno 2021

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,18-27) In quel tempo, vennero da Gesù alcuni sadducei – i quali dicono che non c’è risurrezione – e lo interrogavano dicendo: «Maestro, Mosè ci ha lasciato scritto che, se muore il fratello di qualcuno e lascia la moglie senza figli, suo fratello prenda la moglie e dia una discendenza al proprio fratello. C’erano sette fratelli: il primo prese moglie, … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 2 giugno 2021 »