Archivi della categoria: Vangelo del giorno

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 3 agosto 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,22-36) [Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato la folla. Congedata la folla, salì sul monte, in disparte, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava lassù, da solo. La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 3 agosto 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 2 agosto 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,13-21) In quel tempo, avendo udito [della morte di Giovanni Battista], Gesù partì di là su una barca e si ritirò in un luogo deserto, in disparte. Ma le folle, avendolo saputo, lo seguirono a piedi dalle città. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, sentì compassione per loro e guarì i loro malati. Sul far della sera, gli … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 2 agosto 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 1 agosto 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,1-12) In quel tempo al tetrarca Erode giunse notizia della fama di Gesù. Egli disse ai suoi cortigiani: «Costui è Giovanni il Battista. È risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi!». Erode infatti aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo. Giovanni … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 1 agosto 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 31 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 13,54-58) In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Venerdì 31 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 30 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 13,47-53) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Giovedì 30 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 29 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 11,19-27) In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria a consolarle per il fratello. Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Mercoledì 29 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Martedì 28 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 13,36-43) In quel tempo, Gesù congedò la folla ed entrò in casa; i suoi discepoli gli si avvicinarono per dirgli: «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo». Ed egli rispose: «Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Martedì 28 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 27 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 13,31-35) In quel tempo, Gesù espose alla folla un’altra parabola, dicendo: «Il regno dei cieli è simile a un granello di senape, che un uomo prese e seminò nel suo campo. Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, una volta cresciuto, è più grande delle altre piante dell’orto e diventa un albero, tanto che gli uccelli del … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Lunedì 27 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 26 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 13,44-52) In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Domenica 26 luglio 2020 »

Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 25 luglio 2020

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 20,20-28) In quel tempo, si avvicinò a Gesù la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le disse: «Che cosa vuoi?». Gli rispose: «Di’ che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno». Rispose Gesù: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete … Continua a leggere Commento al Vangelo dell’Arcivescovo – Sabato 25 luglio 2020 »